I Luoghi

Forni di Sopra

Forni di Sopra si trova nella conca ampia e soleggiata della Val Tagliamento, porta di ingresso al Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, confine tra Friuli e Veneto. Forni di Sopra è una “gemma” incastonata tra frastagliate guglie dolomitiche, paradiso per gli amanti dello sport, dell’avventura e della natura, sia d’estate che d’inverno. Forni di Sopra in origine era un antico borgo rurale, queste caratteristiche si possono ancora ammirare passeggiando nel centro storico e nelle borgate dove sorgono le tipiche abitazioni con la parte inferiore in pietra e quella superiore in legno con poggioli e scale esterne. A partire dagli anni cinquanta Forni di Sopra ha scoperto la vocazione turistica.

San Daniele del Friuli

Adagiato su una collina, San Daniele del Friuli è il centro principale del Friuli Collinare: da qui si gode di panorami infiniti su dolci distese di colline. Ospita una delle più prestigiose biblioteche d’Italia nonché la più antica del Friuli Venezia Giulia: la Biblioteca Guarneriana, che conserva preziosi codici miniati. Altri edifici ed opere degne di nota sono il Duomo settecentesco e gli affreschi dell’ex Chiesa di Sant’Antonio Abate, il più bel ciclo rinascimentale della regione, tanto da far guadagnare a San Daniele l’appellativo di “piccola Siena del Friuli”. 

Kobarid

Tristemente famosa per l’omonima battaglia, Kobarid (Caporetto) è circondata da un suggestivo paesaggio di boschi e, pur essendo sovrastata da picchi montuosi che superano i 2200m, assomiglia più ad un paesino mediterraneo che non ad una località alpina. Anche i suoi edifici ravvisano elementi tipici dell’architettura dell’Italia che, con il valico di Robic’, si trova soltanto a 9 Km dal centro abitato. Lambito dalla Soča (Isonzo), ospita nella settecentesca Casa Mašera un importante Museo della Grande Guerra.

Gorizia

Gorizia oggi non è più “maledetta”, come diceva una celebre canzone popolare, ma una piccola cittadina di provincia con tracce ben visibili della storia recente e passata. Il panorama è dominato dallo splendido Castello medievale, da cui ci si rende conto della posizione strategica in cui sorge la città: una vallata tra i monti, da cui era possibile controllare la zona ed in prossimità dell’Isonzo, protagonista del nostro viaggio assieme al “fratello maggiore”, il Tagliamento.

Spilimbergo

Situata sulla sponda del fiume Tagliamento, Spilimbergo è una fra le più belle e interessanti città d’arte del Friuli Venezia Giulia. Borgo di antiche origini, si sviluppò soprattutto durante il Medioevo e il Rinascimento. Il centro urbano conserva l’originale impianto medievale e una continua opera di restauro ha consentito di valorizzare le opere degli artisti che si sono succeduti nei secoli, come Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, e Giovanni Antonio Pilacorte. Lo splendore del passato rivive ogni anno in agosto nella Rievocazione Storica della Macia, un’antica unità di misura delle stoffe riprodotta anche su uno dei palazzi di piazza del Duomo.  

Lignano Sabbiadoro

Una lunga lingua di spiaggia dorata (ben 8 km) è il biglietto da visita di Lignano Sabbiadoro, una delle più rinomate località balneari italiane. La tradizionale effervescenza della vita notturna lignanese e l’ampia presenza di negozi e boutique alla moda rendono la località meta privilegiata del turismo giovanile e dello shopping, mentre l’offerta di strutture ricettive dotate di servizi pensati ad hoc per le famiglie, l’accurata animazione sulle spiagge, il mare tranquillo con i suoi fondali bassi rendono Lignano una destinazione perfetta anche per il turismo familiare. (da turismofvg.it)

Fiumicello

Il comune di Fiumicello Villa Vicentina è stato costituito nel 2017 dalla fusione di due comuni precedenti, da cui ha derivato i nomi. È collocato nella bassa pianura friulana, in un territorio ancora dedito per gran parte alle attività agricole. Notevole è la produzione di pesche, a cui è dedicato un appuntamento annuale nel mese di luglio. Tra gli edifici degni di nota è da segnalare Villa Ciardi, già residenza di Marianna Bonaparte Baciocchi (detta Elisa), sorella di Napoleone I, che qui visse sotto il nome di Contessa di Campignano. (da turismofvg.it)